Per il 2014 "Costa crociere" punta su Porto Empedocle

A questi dati vanno aggiunti gli arrivi di una decina di mega-yacht e panfili privati con passeggeri-vip, che sono rimasti ormeggiati alla banchina del porto con una certa discrezione per via dei personaggi a bordo (che hanno chiesto di mantenere riservato l’approdo)

Sabato 26 ottobre, alle 8 approda per la seconda volta nel giro di pochi mesi la “Voyager” della “Costa Crociere Spa” con circa 800 turisti a bordo. La “Voyager”, che aveva già fatto scalo lo scorso 24  marzo, di fatto quest’anno aveva aperto ed ora chiude la lunga stagione dei flussi crocieristici.

 Per il 2014 “Costa Crociere Spa”, che ha rinsaldato la propria presenza a Porto Empedocle, ha ufficializzato il potenziamento degli scali che dal prossimo anno effettuerà sempre nello scalo empedoclino con la “Costa NeoRiviera”, (ex “Grand Mistral” di 'Iberocruceros” acquisita da “Costa” e in grado di ospitare fino a 1.700 passeggeri per volta); nave che attraccherà al molo ben undici volte a partire da mercoledì 16 aprile e fino a martedì 11 novembre 2014. 

“Si tratta – ha detto il sindaco Lillo Firetto – di un ulteriore svolta auspice l’ammodernamento e il potenziamento delle strutture portuali empedocline e di una vincente azione di marketing. Il tutto in attesa di realizzare il banchinamento crocieristico e la nuova stazione marittima”.

Diverse altre importanti compagnie hanno confermato per il prossimo anno l’inserimento nelle proprie rotte del porto empedoclino come ad
esempio la “Royal Caribbean Cruises” che ha nuovamente programmato per Ottobre - Novembre 2014 l’approdo della mastodontica nave ammiraglia 
“Azamara Quest”, con il suo carico di mille crocieristi americani, poi la francese “ClubMed” e via di questo passo. I dati della stagione crocieristica 2013, grazie alla vicinanza della Valle dei Templi, anche se non sono ancora definitivi, confermano un trand in crescita con l’arrivo di una ventina di navi  crociera di piccolo e medio tonnellaggio con migliaia e migliaia di crocieristi sbarcati.

A questi dati vanno aggiunti gli arrivi di una  decina di mega-yacht e panfili privati con passeggeri-vip, che sono rimasti ormeggiati alla banchina del porto con una certa discrezione per via dei personaggi a bordo (che hanno chiesto di mantenere riservato l’approdo).

Tanto per fare qualche nome a giugno ha  attraccato il panfilo “Nanook” della famiglia Benetton, poi sono arrivati l’O’Neiro” e il “Variety”, lo yacht della famiglia  dell’armatore greco Nyarcos, e poi ancora hanno attraccato mega yacht charter come l’Hurricane” con a bordo i vertici della casa automobilistica Bmw e diversi altri mega panfili. 

Con l’incremento dell’attività portuale il 2013 ha visto anche aumentare il numero delle agenzie marittime operanti a Porto Empedocle che oggi è salito a
sei. “ Numeri  – ha commentato il sindaco Lillo Firetto – che sono inequivocabile indizio di un comparto, quello crocieristico empedoclino, in veloce strutturazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento