rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

"Spedizione punitiva ai danni di un ventenne", c'è una condanna

La sentenza, a carico del trentunenne, per le accuse di minaccia, violazione di domicilio e lesioni personali

Assoluzione per l'accusa di tentato omicidio. Due anni e sei mesi di reclusione sono stati inflitti per le accuse di minaccia, violazione di domicilio e lesioni personali a Nicolae Sarbu, romeno di 31 anni. 

La sentenza è stata emessa dai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento. Secondo i giudici, dunque, la spedizione punitiva ci fu e il ventenne rumeno venne selvaggiamente picchiato con un bastone. Non sarebbero stati, però, gli imputati dei vari stralci processuali a lanciare la loro vittima dal balcone che sarebbe caduta, probabilmente, come ipotizzato dallo stesso pubblico ministero Andrea Maggioni, mentre tentava di aggrapparsi alla grondaia e fuggire scappando dal balcone e finendo nell’abitazione del cognato al piano di sotto evitando così che l’aggressione potesse portare a conseguenze peggiori.

Assoluzione anche per Cristina Gabriella Iorga, 29 anni, ed Eliana Elena Sarbu, 28 anni, accusate di favoreggiamento perché avrebbero fornito un alibi a tre connazionali coinvolti nella vicenda. Oltre ai tre indagati di questo stralcio - difesi dagli avvocati Gero Lo Giudice e Santo Lucia - sono stati giudicati davanti ad un’altra sezione penale i romeni Florin Mihaita Chiriac, 27 anni, e Costantin Ciprian Jacob, 29 anni.

Per questi fatti è stato già condannato definitivamente a 3 anni e 6 mesi di reclusione il terzo imputato, Gheorghe Jorga, 42 anni, l’unico che finora è stato riconosciuto colpevole per tentato omicidio. I tre rumeni sono stati arrestati dalla polizia il 23 gennaio del 2011 al termine di una vera e propria spedizione punitiva per vecchi contrasti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spedizione punitiva ai danni di un ventenne", c'è una condanna

AgrigentoNotizie è in caricamento