Parcheggiatore abusivo e soggetti pericolosi: raffica di avvisi e divieti

L'ufficio Misure di prevenzione della divisione polizia Anticrimine ha applicato i provvedimenti, firmati dal questore Maurizio Auriemma, a persone ritenute pericolose per la sicurezza pubblica 

Sette avvisi orali, due fogli di via obbligatori e un divieto di accesso ad una o più aree urbane. L'ufficio Misure di prevenzione della divisione polizia Anticrimine ha applicato i provvedimenti, firmati dal questore Maurizio Auriemma, a persone ritenute pericolose per la sicurezza pubblica. 

Avvisi orali 

Si tratta dei provvedimenti con i quali il questore avvisa il destinatario dell’esistenza di indizi precisi sulla sua condotta illecita e lo invita a tenere un comportamento conforme alla legge. Sette quelli firmati, appunto, nelle ultime ore. I destinatari - secondo quanto rende noto la Questura di Agrigento - sono: S. C., classe 1939, abitante a Campobello di Licata, già noto per furto aggravato, minaccia aggravata, lesioni personali, ricettazione, detenzione ai arma da sparo clandestina; P. S., 34 anni, di Agrigento, già noto per invasione di edifici, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti; O. A., 21 anni, di Campobello di Licata, già noto alle forze dell'ordine per coltivazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, furto aggravato; S. E. A., 23 anni, di Favara, già noto per furto aggravato, lesioni personali, estorsione, porto di armi od oggetti atti ad offendere, detenzione stupefacenti; R. N., classe 1955, abitante a Licata, già noto per prostituzione minorile, violenza sessuale, furto aggravato; S. G., 32 anni, di Castrofilippo, già noto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, truffa, minacce plurime; G. A., 28 anni, di Cammarata, già noto per danneggiamento, detenzione di sostanze stupefacenti, violenza e minaccia a pubblico ufficiale; B. M., classe 1972, abitante a Campobello di Licata, già noto per lesioni, maltrattamenti in famiglia, minaccia, atti persecutori.

Foglio di via obbligatorio

E' il provvedimento del questore che impone l’ordine di rimpatrio nel Comune di residenza e il contestuale divieto di ritorno nel Comune dal quale è stato allontanato, senza la preventiva autorizzazione. Giorno 21, su segnalazione del commissariato di Licataè stato applicato, per il periodo di anni 3 anni, a T. S. M., classe 1954, domiciliatoa Soverato (Cz), resosi responsabile dei reati di oltraggio, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Il giorno successivo, su segnalazione del commissariato di Porto Empedocle è stato applicato, sempre per tre anni, a T. D., 20 anni, domiciliato a Noale (Ve). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Divieto di accesso ad una o più aree urbane

E' stato applicato, in piazza Vittorio Emanuele, per un anno a K. W. classe 1955, in quanto esercitava l’attività di parcheggiatore abusivo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento