menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Agrigento:  Si parte con il progetto "Sibit"

Agrigento: Si parte con il progetto "Sibit"

Agrigento: Si parte con il progetto "Sibit"

Avviato il tavolo tecnico per la realizzazione di percorsi cicloturistici che interesseranno la...

Avviato il progetto internazionale "Sibit" finanziato al raggruppamento di cinque province siciliane: Agrigento, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa e Trapani, con il polo Universitario di Agrigento, il Consiglio delle autorità Maltesi e il Mta (Malta tourism association).

Il progetto, cui capofila è la Provincia regionale di Agrigento, ha come obiettivo la realizzazione di percorsi cicloturistici da inserire in un'offerta commerciale integrata che prevede pacchetti turistici, da offrire al mercato internazionale, che comprendano le isole di Malta e della Sicilia. Dopo la presentazione e l'avvio del progetto, avvenuti ad Agrigento nel mese di giugno, nei giorni scorsi i delegati-responsabili del progetto si sono incontrati a Malta per la prima attività di animazione territoriale, con l'obiettivo di presentare agli operatori maltesi il progetto, ma soprattutto per l'insediamento del tavolo tecnico che dovrà studiare i territori ed elaborare dettagliate proposte tecniche da trasformare in prodotti turistici da offrire al mercato internazionale.
          
Il progetto prevede tra l'altro il coinvolgimento diretto degli operatori turistici delle 2 isole per la selezione, che sarà  effettuata con appositi bandi che saranno a breve pubblicati, di coloro che svilupperanno l'attuazione e la commercializzazione del prodotto "Bike tourism". Nello specifico saranno selezionati alberghi da inserire nel club di prodotto "Bike hotel" ai quali, oltre alla formazione ed inserimento in un piano di promozione interamente finanziato dal progetto, saranno consegnati dei kit speciali (corner-officina completi di attrezzature basilare per l'assistenza ai cicloturisti). Inoltre saranno scelti tour operator e agenzie di viaggio che diventeranno promoter privilegiati del prodotto "Bike tourism" ed inoltre anche sportivi e/o appassionati di ciclo turismo che saranno inseriti, dopo adeguata formazione, in uno speciale Albo, a cura delle Province interessate al progetto, relativo ai tutor dei bike tour (esperti dei percorsi ciclo turistici che  fungeranno da Tour Leader ed accompagneranno i fruitori di questi pacchetti turistici).

L'assessore Biondi, delegato dal presidente D'Orsi, che ha accompagnato la delegazione agrigentina guidata dall'ingegnere Barone e dal direttore generale Vella, ha affermato che questo progetto rappresenta una autentica opportunità di sviluppo di un segmento turistico che sta crescendo ma che attualmente riguarda marginalmente il nostro territorio. Biondi ritine che vanno sfruttate in pieno queste risorse sia per la realizzazione ed il completamento dei percorsi oltre al nuovo posizionamento nel mercato turistico valorizzando al massimo, in un autentico sistema di rete, tutte le risorse ed emergenze turistiche  presenti.

L'assessore Biondi dichiara, inoltre, che è suo obiettivo quello di realizzare, cogliendo l'opportunità di questo progetto internazionale, una ricognizione provinciale di tutti i progetti  finanziati (Green Way o Piste ciclabili) e/o in corso di finanziamento per cercare di ottimizzarne la fruizione e soprattutto per realizzare un sistema di offerta provinciale unitaria del prodotto ciclo-turistico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento