Scandalo Ciapi, chiesta assoluzione per ex direttore di Villa Betania

Calogero Bongiorno, 65 anni, di Racalmuto, è accusato di truffa. Per il pm "ha agito senza dolo"

Il tribunale di Palermo

Per il pubblico ministero Pierangelo Padova l'ex direttore di Villa Betania, Calogero Bongiorno, 65 anni, di Racalmuto, "ha agito senza dolo" e va assolto. 

L'ex dirigente dell'ente assistenziale è imputato al tribunale di Palermo, insieme ad altre ventidue persone, di truffa perchè avrebbe redatto un falso rendiconto sui dati di un progetto del Ciapi per fare in modo che venisse erogato un finanziamento europeo di 15 milioni di euro. 

Il 16 ottobre è in programma l'arringa dei difensori, gli avvocati Antonino Gaziano e Salvatore Manganello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant'Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

  • Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Grande Fratello vip, l'empedoclina Clizia Incorvaia al centro del gossip

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento