Venerdì, 19 Luglio 2024
Social network

"Rubati" account dei social network: utilizzeranno le foto nei siti di incontro o pornografici?

Sono sei, ma quasi sicuramente aumenteranno con il passare delle ore, le denunce raccolte dai poliziotti della sezione Volanti della Questura e dalla Postale

Accesso informatico abusivo sui profili Instagram, account bloccato e furto di fotografie e storie. Sono sei, ma quasi sicuramente aumenteranno con il passare delle ore, le denunce raccolte dai poliziotti della sezione Volanti della Questura e dalla Postale. In tutti i casi, le vittime sono state delle giovani agrigentine. Ragazze, 30 anni al massimo, che hanno ricevuto – sempre sullo stesso social network – dei messaggi da parte di loro contatti.

Trattatosi di follower, le vittime non hanno avuto alcuna esitazione e quei messaggi li hanno appunto aperti e letti. Da quell’esatto momento in poi, le ragazze non sono più riuscite a rientrare nel loro account Instagram. Per tutti gli altri loro contatti, quell’account è rimasto operativo. Ma chi lo aveva creato, non è riuscito più a farvi accesso. E tutte hanno appunto, l’ultima in ordine di tempo è stata una venticinquenne agrigentina che s’è recata all’ufficio Denunce della caserma “Anghelone” di via Crispi, formalizzato denuncia a carico di ignoti.

La polizia, in queste ore, richiama tutti alla massima prudenza ed accortezza. Questi accessi informatici abusivi poi si traducono nel furto di fotografie che vengono utilizzate – è già accaduto sempre ad Agrigento – su siti internet di incontri o peggio ancora siti pornografici. Ma anche per promozioni su guadagni facili o su finanziamenti altrettanto semplici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rubati" account dei social network: utilizzeranno le foto nei siti di incontro o pornografici?
AgrigentoNotizie è in caricamento