menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, «morì per una infezione»: chiesta condanna per l'assessore Gerlando Riolo e altri 5 medici

Il pm Francesco Battaglia, al termine della sua requisitoria, ha chiesto la condanna per 6 dei 7 medici indagati per la per la morte di Maria Ferraro, la donna deceduta nel 2008 nell’ospedale "San Giovanni di Dio" per una infezione. Tra questi, anche un assessore della Giunta Firetto: il medico Gerlando Riolo

Il pm Francesco Battaglia, al termine della sua requisitoria, ha chiesto la condanna per 6 dei 7 medici indagati per la per la morte di Maria Ferraro, la donna deceduta nel 2008 nell’ospedale "San Giovanni di Dio" per una infezione.

Tra questi, anche un assessore della Giunta Firetto: il medico Gerlando Riolo. Il secondo componente della squadra del neo insediato sindaco di Agrigento, dopo l’assessore Mimmo Fontana (già imputato per cooperazione ad omicidio plurimo in merito alla tragedia delle Maccalube dove persero la vita i fratellini Mulone), che risulta essere coinvolto in un caso giudiziario.

Secondo il pm i medici "avrebbero potuto evitarne il decesso con una corretta diagnosi". L’accusa chiede 9 mesi di carcercere per omicidio colposo per Francesco Buscaglia, 44 anni, Pasquale Zicari, 61 anni, Gerlando Riolo, 59 anni, Carlo Fontana, 42 anni, Vincenzo Scudera, 60 anni, e Fabrizio Alletto, 41 anni. L’assoluzione, invece, è stata proposta per un altro medico del reparto di "Chirurgia" dell’ospedale "San Giovanni di Dio", Antonio Maniscalco, 63 anni.

La vicenda scaturisce dalle denunce dei familiari della donna, morta all’età di 58 anni. I medici, secondo il pm, la donna si sarebbe potuta salvare se avessero approfondito i sintomi di un’emorragia che era in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento