menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Furto di attrezzi agricoli e ricettazione", gli indagati restano ai domiciliari

Due fratelli, assieme ad un minore, sono stati trovati in possesso di un consistente quantitativo di oggetti, in particolare motoseghe e flex

Convalida dell’arresto e conferma dei domiciliari per i fratelli Iosif e Daniel Filion, i romeni, di 20 e 19 anni, che risiedono da molti anni a Ribera, finiti ai domiciliari per furto e ricettazione. L’udienza di convalida si svolta dinanzi al Gip del tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella. I due e un minore erano a bordo di un’auto rubata e in possesso di un consistente quantitativo di oggetti, in particolare motoseghe, flex ed attrezzature varie, subito sequestrati e in parte già restituiti ai proprietari che ne avevano denunciato il furto. Sono difesi dagli avvocati Giovanni Forte e Giuseppe Tramuta.

Trovati su un'autovettura rubata con refurtiva: arrestati 

Daniel Filion è indagato solo per furto. Nell’udienza di convalida hanno reso dichiarazioni spontanee, ammettendo i fatti. Gli attrezzi agricoli sarebbero stati prelevati da un magazzino di Ribera. Quando la tenenza di Ribera ha scovato il bottino che i tre giovani romeni nascondevano all’interno di un’auto, hanno subito pensato ai furti avvenuti negli ultimi tempi nelle campagne del riberese.

Un minore, un giovane di 17 anni, che si trovava assieme ai fratelli Iosif, è stato affidato a una struttura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento