rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca Sciacca

Il teatro Samonà sarà presto riconsegnato alla collettività: appaltati i lavori per la riapertura

Il capo del Genio civile La Mendola: “Orgogliosi di ridare lustro ad una delle più importanti opere di architettura contemporanea del territorio”

Il teatro Samonà di Sciacca tornerà presto fruibile. I lavori di manutenzione straordinaria sono stati finalmente appaltati dal Genio civile di Agrigento e sono stati progettati per incarico del dirigente generale del Dipartimento tecnico Salvatore Lizzio in attuazione alle direttive del presidente della Regione Nello Musumeci.

“Siamo orgogliosi - ha detto il capo del Genio civile di Agrigento Rino La Mendola - di ridargli lustro e di restituire così alla collettività una delle più importanti opere di architettura contemporanea del nostro territorio provinciale.

Il teatro Samonà è un’opera di architettura di grande valore che ha sempre sofferto un difficile rapporto con il contesto urbano in cui è stata realizzata, quello delle terme.

Il progetto impegna risorse stanziate dal Governo Musumeci per un importo complessivo di 1.300.000 euro”.

Un risultato che è stato raggiunto grazie ad un proficuo rapporto di collaborazione tra i 3 competenti assessorati regionali; quello alle Infrastrutture ed alla Mobilità, quello ai Beni culturali e quello all’Economia retti rispettivamente da Marco Falcone, Alberto Samonà e Gaetano Armao.

In particolare i lavori prevedono il ripristino funzionale della saletta convegni di circa 80 posti nel corpo “C” e la riapertura al pubblico della sala principale di 818 posti  nel corpo “A”  che potrà, al momento, ospitare solo convegni e concerti musicali in quanto le attività teatrali imporrebbero ulteriori lavori, per il recupero dei camerini/spogliatoio, ubicati in un’altra ala del teatro, nel corpo “B”, che attualmente non sono realizzabili in relazione alle risorse disponibili. 

Il progetto prevede anche il collegamento degli scarichi di acque reflue alla condotta fognaria comunale ed il ripristino degli impianti elettrici, idrici e di climatizzazione danneggiati a causa dell’abbandono in cui versa la costruzione. 

“Al fine di capitalizzare i lavori - ha aggiunto La Mendola - adesso sarebbe indispensabile individuare un ente gestore a cui consegnare l’opera, subito dopo il collaudo, per garantirne la tutela e la corretta fruizione”.

I lavori, appaltati alla ditta Eredi Geraci, saranno presto avviati e saranno conclusi entro il primo semestre del prossimo anno. Il responsabile unico del procedimento è il funzionario direttivo Alfonso Micciché del Genio Civile mentre il progetto è stato redatto dai funzionari direttivi Calogero Castronovo, Angelo Cimino, Giovanni Conti e Piero Fiaccabrino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il teatro Samonà sarà presto riconsegnato alla collettività: appaltati i lavori per la riapertura

AgrigentoNotizie è in caricamento