menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reliquie di Sant'Angelo: il Comune querela i Carmelitani

Al centro dello scontro c'è la consegna di piccole parti delle spoglie mortali del Santo alla comunità di Gela

"Appropriazione indebita di reliquie sacre". Sarebbe questo l'oggetto della querela depositata dal Comune di Licata nei confronti dell'Ordine Carmelitano. La notizia è riportata sul quotidiano "La Sicilia" di oggi.

Al centro di tutto c'è la querelle sulle spoglie di Sant’Angelo che nei giorni scorsi aveva inasprito il dialogo tra l'ente e l'istituzione religiosa dopo la decisione dell'Arcidiocesi di donare alla comunità di Gela alcune piccole reliquie del Santo patrono di Licata.

"Decisioni come questa – commentò il sindaco Pino Galanti – vengono prese senza tenere conto del Comune di Licata, ma soprattutto senza considerare ciò che avrebbe voluto la comunità dei fedeli per il Santo. In un momento difficilissimo, segnato dalla gravissima crisi economica, provocata dalla pandemia, che affligge oggi i nostri concittadini, non possono essere minati i valori fondanti che tengono unita una comunità, e tra questi Sant’Angelo, con atti che possono finire per turbare la serenità dei fedeli”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento