menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un randagio

Un randagio

Cani randagi, più di venti quelli rimessi in libertà dal Comune

Nel 2019 erano stati poco meno di 200. il fenomeno però non accenna a diminuire, nonostante gli interventi

Randagismo, rimessi in libertà una ventina di cani finora ospitati presso il canile comunale, ma l’emergenza resta. Il Comune di Agrigento, con un’ordinanza firmata dal sindaco Lillo Firetto, ha infatti stabilito di rimettere in strada diversi esemplari tra quelli ospitati presso il canile privato di Siculiana gestito dalla società “Sigma”, così come previsto dalla legge se gli animali sono ritenuti in condizioni di tornare a vivere in libertà. Questo, ovviamente, dopo che i cani vengono chippati e sterilizzati.

Nel 2019 sono stati meno di 200 gli animali liberati, cui se ne aggiungono appunto alcune decine nei primi mesi del 2020, ma il fenomeno del randagismo continua ad avere dimensioni preoccupanti, stnate che ad oggi non vi è alcun reale freno agli abbandoni né è mai entrato a regime un sistema di affidamento dei cani senza padrone. Il tutto pesa sulle spalle dei cittadini, che ogni anno, ad Agrigento, spendono almeno 200mila euro annui per il mantenimento degli animali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento