Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Assistenza veterinaria ai randagi, il Comune impegna 25 mila euro

Per l'ente è obbligatorio intervenire e prelevare dal territorio comunale i cani vaganti malati, feriti o incidentati. Tutto per evitare pregiudizio per la salute e l'incolumità pubblica

Un branco di cani randagi

Prevenzione del randagismo. E' seguendo questa filosofia che il Comune di Agrigento deve occuparsi anche del servizio di assistenza medico-veterinaria a favore dei randagi. Assistenza ritenuta indispensabile per gli animali feriti, malati o incidentati. Assistenza che ha comportato - per l'anno appena iniziato - un impegno di spesa di ben 24.800 euro sul bilancio. 

"Dovendo assicurare il controllo e la protezione della popolazione canina - scrive il Comune di Agrigento - nonché l'istituzione dell'anagrafe canina degli animali vaganti ai fini della prevenzione del randagismo, è obbligo per l'ente intervenire al prelievo di cani randagi vaganti malati, feriti o incidentati, in quanto il mancato prelievo dal territorio comunale può essere di pregiudizio per la salute pubblica e per la pubblica incolumità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza veterinaria ai randagi, il Comune impegna 25 mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento