rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Differenziata, Comune presenta un esposto: interruzione di pubblico servizio

Vertice in Prefettura - fra amministratori, sindacati e impresa - per cercare di riequilibrare la situazione ed evitare rischi igienico-sanitari

L’esposto è stato formalizzato. Ed è per “interruzione di pubblico servizio”. Ieri, il sindaco di Agrigento Lillo Firetto, l’assessore comunale all’Ecologia Nello Hamel e il segretario generale del Municipio Michele Iacono sono stati ricevuti dal procuratore capo Luigi Patronaggio. Amministratori e funzionario pare che abbiano documentato una serie di disservizi e conseguenti proteste da parte degli agrigentini che si ripeterebbero sistematicamente, prescindendo dunque dagli ultimi due giorni di assemblee organizzati dalle sigle sindacali che rappresentano gli operatori ecologici. Nel tardo pomeriggio di ieri, poi, il vertice in Prefettura.

Ognuno – amministratori, azienda e sigle sindacali – ha esposto le proprie ragioni e motivazioni. Un incontro che si è protratto per ore ed ore. “In mattinata avevamo già incontrato i rappresentanti della ditta – ha spiegato, ieri sera, dopo il vertice in Prefettura, il sindaco Lillo Firetto - . E in Prefettura abbiamo ufficialmente chiesto, per riequilibrare la situazione ed evitare rischi igienico-sanitari, il potenziamento di alcuni servizi: per i commercianti ad esempio, così come per il ritiro dei pannoloni. Un potenziamento dei servizi che dovrebbero contribuire a migliorarne la qualità complessiva”. L’Iseda pare che sia disponibile ad effettuarli ed oggi dovrebbe incontrare le sigle sindacali che rappresentano gli operatori ecologici. Si parlava ieri sera, però, già di monte ore per i lavoratori. Netturbini che ieri e l’altro ieri sono stati in assemblea e che per giorno 21 hanno proclamato lo sciopero perché non riescono a smaltire nemmeno le ferie che hanno in arretrato.

“Se tutto andrà bene – ha concluso ieri sera il sindaco Firetto – dovrebbero esserci delle iniziative che ci consentiranno di riallineare la situazione igienico-sanitaria. Attendiamo adesso le decisioni che prenderanno azienda e sindacati”. “Presenteremo una proposta ai sindacati” – si è limitato a dire ieri sera, poco prima delle 21, l’amministratore delegato dell’Iseda: Giancarlo Alongi - .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, Comune presenta un esposto: interruzione di pubblico servizio

AgrigentoNotizie è in caricamento