rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Camastra

Procuratore capo di Roma: il super favorito è il magistrato Marcello Viola

Hanno fatto domanda in 13, ma il sessantaduenne originario di Cammarata che è procuratore generale di Firenze ha ottenuto 4 voti a favore

E' un agrigentino - di Cammarata, per la precisione, - il magistrato che viene dato come super favorito per succedere, alla Procura di Roma, a Giuseppe Pignatone, andato in pensione il 9 maggio. Hanno fatto domanda in 13, ma - al momento - il favorito sembrerebbe essere il procuratore generale di Firenze: Marcello Viola, 62 anni, originario di Cammarata. 

Viola ha ricevuto, nella Commissione per gli incarichi direttivi del Csm, 4 voti a favore. Dopo che sui candidati avrà dato il suo parere anche il ministro della Giustizia, i profili saranno sottoposti al Plenum del Csm, che però questa settimana non si riunirà.

Marcello Viola, prima che procuratore generale di Firenze, è stato procuratore di Trapani, con grande esperienza nella lotta alla mafia e componente dell'ufficio Gip Palermo negli anni più difficili della repressione del fenomeno criminale mafioso. Una qualità questa ritenuta fondamentale in una procura come quella di Roma, dove Pignatone ha perseguito con grande determinazione criminalità organizzata e corruzione.

Fra i nomi in corsa anche quello del procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi, e quello procuratore capo di Firenze Giuseppe Creazzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Procuratore capo di Roma: il super favorito è il magistrato Marcello Viola

AgrigentoNotizie è in caricamento