rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Porto Empedocle

Segnalata grossa macchia oleosa, la scoperta: era una gigantesca colonia di meduse

La Guardia costiera: "La presenza della Velella Velella indica acque pulite e attrae numerose specie di pesci in vicinanza delle coste, tanto che spesso nelle zone di pesca viene anche utilizzata come esca"

Sembrava una gigantesca - lunga diverse centinaia di metri - macchia oleosa. La scoperta, dopo che è accorsa la Guardia costiera ed è intervenuto anche l'ufficiale sanitario Franco Micciché, è stata invece sorprendente: nessun inquinamento all'ingresso dello scalo portuale di Porto Empedocle, ma una straordinaria colonia di meduse Velella Velella.

Un episodio che ha comunque dimostrato come il personale della Capitaneria di Porto Empedocle non soltanto vigila sullo stato del mare ed è sempre pronto a tutelarne la sua integrità. 

colonia meduse-2

Ma cosa è accaduto?

Nella giornata di ieri è arrivata alla centrale operativa della Capitaneria di porto di Porto Empedole una segnalazione di presunto inquinamento nelle acque antistanti al porto, da parte di personale della nave “Voge Julie” intenta alle operazioni di ingresso. E' stata subito inviata una motovedetta della Capitaneria - che è coordinata dal capitano di fregata Gennaro Fusco - per eseguire gli accertamenti in zona. Giunti sul posto, con enorme meraviglia, i militari hanno visto una straordinaria colonia di meduse. Una colonia che appariva simile ad una immensa distesa di macchie oleose lunga diverse centinaia di metri. I militari hanno prelevato alcuni campioni e  contemporaneamente la sala operativa ha allertato l’Asp di Agrigento. Si è dunque arrivati alla scoperta che si trattava di un’eccezionale assembramento di meduse Velella Velella, chiamata anche comunemente “By the Wind Sailor” o “Barchetta di San Pietro” che è una specie planctonica appartenente al phylum Cnidaria, alla classe degli idrozoi e all’ordine delle Anthomedusae.

"E’ importante evidenziare - ha scritto la Guardia costiera di Porto Empedocle - come la presenza della Velella Velella indica acque pulite e attrae numerose specie di pesci in vicinanza delle coste, tanto che spesso nelle zone di pesca viene anche utilizzata come esca. Negli ultimi anni l’entità degli spiaggiamenti è notevolmente aumentata, al fenomeno sono state attribuite varie cause come ad esempio maggiori controlli degli scarichi in mare e quindi minore inquinamento marino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segnalata grossa macchia oleosa, la scoperta: era una gigantesca colonia di meduse

AgrigentoNotizie è in caricamento