Non trova gli slip e minaccia i genitori, interviene la polizia

Gli agenti hanno, naturalmente, invitato i familiari del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio

Il vice questore aggiunto Cesare Castelli

Non trova gli slip ed inizia a minacciare i genitori, aggredendoli verbalmente. A riportare la calma in quella famiglia è stata la polizia di Stato.  

Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Cesare Castelli, dopo aver ripristinato il dialogo fra figlio sedicenne e genitori, hanno cercato di chiarire cosa effettivamente avesse innescato il pandemonio. Stando a quanto i poliziotti hanno "raccolto" dalle dichiarazioni dei genitori, il figlio sedicenne sarebbe andato in escandescenze sol perché non sarebbe riuscito a trovare gli slip.

I poliziotti hanno, naturalmente, invitato i genitori del sedicenne a formalizzare querela di parte. Per le minacce e le aggressioni verbali non si può infatti procedere d'ufficio. La coppia, ieri mattina, non risultava aver formalizzato alcuna denuncia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • L'incidente mortale di Ravanusa, veglie di preghiera per Federica

  • Pizzo sullo stipendio, dipendente in aula: "Restituivamo i soldi per non essere licenziate"

  • L'assalto in banca con bottino record, il giudice boccia la versione degli indagati: due in cella e uno ai domiciliari

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento