menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Peschereccio saccense speronato da natante tunisino al largo della costa di Pantelleria

L'episodio si è verificato la notte scorsa in acque internazionali, al largo della costa di Pantelleria, durante una normale battuta di pesca. Non ci sono stati feriti e, seppur danneggiato, il "Nuovo Lealdo" è riuscito a fare ritorno al porto di Sciacca

Giuseppe Sclafani, armatore del natante "Nuovo Lealdo" appartenente alla flotta di Sciacca, ha denunciato alla Guardia costiera di essere stato speronato da un natante battente bandiera tunisina.

L'episodio si è verificato la notte scorsa in acque internazionali, al largo della costa di Pantelleria, durante una normale battuta di pesca.

Non ci sono stati feriti e, seppur danneggiato, il "Nuovo Lealdo" è riuscito a fare ritorno al porto di Sciacca.

Sulle cause della collisione tra le due imbarcazioni sono tuttora in corso indagini congiunte da parte delle autorità marittime di Sciacca e Pantelleria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento