Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Sono amico di una famiglia mafiosa palermitana": molesta clienti e titolare del bar, bloccato dalla polizia

L'uomo è stato portato alla caserma "Anghelone" dove è stato identificato, la sua posizione è al vaglio

Molesta e minaccia, in maniera indiretta e velata, il proprietario di un bar situato a Porta di Ponte ad Agrigento. E’ accaduto tutto nel primo pomeriggio di mercoledì quando l’uomo – un agrigentino – ha iniziato, avvicinandosi all’esercizio commerciale, ad infastidire prima i clienti e poi i dipendenti del bar. Quando il titolare del locale ha provato ad allontanarlo, l’uomo s’è detto “amico di una famiglia mafiosa palermitana” e avrebbe minacciato “di fargliela pagare”.

Qualcuno, temendo che fosse ubriaco e che continuasse ad infastidire quanti si trovavano fra Porta di Ponte, via Atenea e lo slargo antistante la Prefettura, ha allertato il numero unico d’emergenza: il 112. Sul posto, in una manciata di minuti, sono sopraggiunte le pattuglie delle Volanti della Questura. L’uomo è stato subito rintracciato e per essere controllato ed identificato è stato portato alla caserma “Anghelone” di via Crispi. Durante il pomeriggio di mercoledì si ipotizzava che l’agrigentino potesse essere ubriaco, in realtà – stando a quanto s’è appreso ieri – l’uomo non aveva bevuto. La sua posizione, ieri, risultava essere al vaglio. I poliziotti potranno, inevitabilmente, procedere soltanto – se arriverà - a querela di parte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono amico di una famiglia mafiosa palermitana": molesta clienti e titolare del bar, bloccato dalla polizia

AgrigentoNotizie è in caricamento