"Ti manciu u cori, Totò", imprenditore insulta il sindaco Martello su Facebook: presentata denuncia

Il primo cittadino annuncia un esposto alla Polizia Postale in merito all'utilizzo del profilo Facebook dal quale è stata trasmessa la diretta

Salvatore Martello

 "Il caro primo cittadino, il sindaco Totò Martello, ci vuole mettere tutti in ginocchio. Io sempre dico, il pane dei miei figli e dei miei nipoti non si tocca. Cu ci leva u pani ai miei figghi e ai miei niputi, io ci levo a vita. Totò, u' capisti? U cori ti maciu, Totò!".

Sono queste alcune delle affermazioni rivolte al sindaco di Lampedusa e Linosa, Totò Martello, durante una diretta Facebook di un imprenditore del settore del noleggio auto dell'isola.

L'accusa nei confronti del primo cittadino è di aver firmato una ordinanza di divieto di circolazione delle autovetture e dei veicoli commerciali Euro 0, Euro 1 ed Euro 2 e dei ciclomotori Euro 0 in applicazione delle normative europee. Martello avrebbe già presentato una denuncia alla procura della Repubblica di Agrigento e annuncia un esposto alla Polizia Postale in merito all'utilizzo del profilo Facebook dal quale è stata trasmessa la diretta.

Lampedusa, minacce al sindaco Martello. Lupo: solidarietà del gruppo PD Ars

“Esprimo, anche a nome del gruppo Pd all’Ars, piena vicinanza e solidarietà al sindaco Totò Martello, bersaglio di inaccettabili minacce attraverso facebook. Conosciamo l’impegno portato avanti su più fronti dal primo cittadino in una realtà complessa come Lampedusa. Non è accettabile che un provvedimento volto al rispetto delle norme ambientali, un atto dovuto nel rispetto della normativa vigente in Europa, possa esporre a tal punto un amministratore”. Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo PD all’Ars, in riferimento alla notizia delle minacce rivolte al sindaco di Lampedusa e Linosa Totò Martello attraverso facebook, in seguito alla sua ordinanza con la quale vieta la circolazione delle auto “inquinanti” sull’isola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento