Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Controlli Covid all'aeroporto, bloccato l'imbarco di finanziere: aveva la febbre

Il militare è stato portato, con un'autovettura delle Fiamme gialle, al Poliambulatorio. Come da protocollo sanitario è stato sottoposto a tampone rino-faringeo

Gli interni dell'aeroporto di Lampedusa

Momenti di apprensione e preoccupazione – inevitabili visto che lo “spettro” Coronavirus non s’è ancora dissolto - si sono vissuti, ieri, all’aeroporto di Lampedusa. Un finanziere, durante gli usuali controlli agli imbarchi, è risultato avere la febbre a 38.

E’ stato fermato e portato prima all’infermeria dello scalo aeroportuale e, poi, con una macchina della Guardia di finanza, è stato accompagnato al Poliambulatorio.

Sale il bilancio dei guariti dal Coronavirus: +3, zero contagi nelle ultime ore in provincia

Si tratta di “passaggi” inevitabili per accertare – di questi tempi – le reali condizioni di salute. Il finanziere – come protocollo sanitario esige - è stato sottoposto a tampone rino-faringeo. La trasferta verso Palermo è dunque momentaneamente saltata, in attesa naturalmente dell’esito del test. Lampedusa dipende però dall’Asp di Palermo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli Covid all'aeroporto, bloccato l'imbarco di finanziere: aveva la febbre

AgrigentoNotizie è in caricamento