menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Ail torna in piazza con le stelle di natale

I volontari Ail di Agrigento, saranno con un proprio stand informativo a Porta di Ponte, angolo...

L’Ail, Associazione italiana contro le leucemie, linfoma e mieloma, nei giorni 10 e 11 dicembre 2011 sarà presente ad Agrigento per la 23esima edizione della manifestazione nazionale “Stelle di Natale Ail”, posta sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, per la lotta contro i tumori del sangue e  per la raccolta dei fondi a favore della ricerca. La manifestazione è  realizzata grazie all’impegno in tutta l’Italia di migliaia di volontari che offriranno oltre 800mila piantine a chi verserà un contributo minimo associativo di  12 euro, le Stelle dell’Ail sono tutte caratterizzate dal logo dell’Associazione. I volontari Ail ad Agrigento saranno con un proprio stand informativo e le Stelle Ail a Porta di Ponte, angolo via Atenea e in piazza Cavuor al Viale della Vittoria.

E necessario il sostegno di tutti per raggiungere un obiettivo irrinunciabile: rendere leucemie, linfomi e mieloma sempre più guaribili. I fondi raccolti sono impiegati per: sostenere la Ricerca scientifica; finanziare il Gruppo Gimema (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto) a cui fanno capo 150 Centri di Ematologia. Il Gruppo di Ricerca Clinica lavora con lo scopo di identificare e diffondere i migliori standard diagnostici e terapeutici per le malattie ematologiche al fine di garantire lo stesso tipo di trattamento per i pazienti in tutta Italia; supportare i Reparti di Ematologia con medici, infermieri, biologi e con l’acquisto di attrezzature sanitarie; collaborare al servizio di Assistenza Domiciliare destinata ai pazienti di tutte le età per  garantire le terapie nel loro ambiente familiare  (l’Ail finanzia oggi 40 servizi di assistenza domiciliare); continuare a realizzare Case Alloggio - “Case Ail” nei pressi dei Centri di Terapia per  permettere ai pazienti che risiedono lontano di affrontare i lunghi periodi di cura assistiti dai familiari  (attualmente, grazie all’impegno dell’Ail, sono 32 le città italiane che ospitano questo servizio, con 512 posti letto e 3211 pazienti seguiti ogni anno).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento