menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cupa, Alfano: «L'anno prossimo fondi vincolati e Centro eccellenza in politiche migratorie»

Oggi, al Viminale, si è svolta la riunione, presieduta dal ministro dell'Interno, Angelino Alfano, per l'istituzione - presso il Polo universitario della provincia di Agrigento - di un Centro Interdipartimentale dell'Università di Palermo, dedicato ai temi della migrazione e della sicurezza dell'area mediterranea

Oggi, al Viminale, si è svolta la riunione, presieduta dal ministro dell'Interno, Angelino Alfano, per l'istituzione - presso il Polo universitario della provincia di Agrigento - di un Centro Interdipartimentale dell'Università di Palermo, dedicato ai temi della migrazione e della sicurezza dell'area mediterranea.  

Il progetto, che sarà avviato dal prossimo anno accademico, sarà supportato da una convenzione sottoscritta tra l'Università e il Dipartimento per le Libertà civili e per l'Immigrazione del Viminale, con risorse vincolate per la sede agrigentina. Il programma delle attività sarà ulteriormente sostenuto da appositi progetti, definiti con i ministeri dell'Istruzione, università e ricerca, della Salute e degli Affari esteri.

Il ministro Alfano: «Questa importante iniziativa rilancia la centralità e la vocazione di Agrigento e della Sicilia sui temi strategici delle politiche migratorie e della sicurezza nell'area mediterranea, attraverso un percorso di sviluppo della conoscenza e di qualificazione tematica e culturale del Polo universitario della provincia di Agrigento».

Il rettore Roberto Lagalla: «L'Università è fortemente impegnata nel progetto promosso dal ministero dell'Interno a favore della ulteriore valorizzazione del Consorzio Universitario agrigentino con il quale, già ieri, nella sede del rettorato, si èdefinito un virtuoso accordo di collaborazione e di sostenibilità finanziaria e didattica delle sue attivita».

Il presidente del Cupa, Maria Immordino: «Il Centro rafforzera la presenza e il ruolo del Consorzio per una efficace risposta alle esigenze di formazione e di aggiornamento del territorio».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento