Lampedusa, inaugurata la nuova aerostazione

A tagliare il nastro è stato il presidente del Senato, Renato Schifani, insieme al presidente dell'Enac, Vito Riggio, e al direttore generale, Alessio Quaranta

La conferenza stampa di inaugurazione

E' stata inaugurata stamani la nuova aerostazione di Lampedusa. A tagliare il nastro è stato il presidente del Senato, Renato Schifani, insieme al presidente dell'Enac, Vito Riggio, e al direttore generale, Alessio Quaranta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
La struttura, terminata con due mesi di anticipo, è stata realizzata grazie ad un finanziamento della Comunità europea di circa 16 milioni di euro. I lavori sono stati eseguiti dalla Sigenco, l'impresa catanese appaltatrice dell'opera. 
 
L'aerostazione, realizzata con materiali e colori che richiamano l'architettura tradizionale dell'isola, rimanda nelle forme ad una nave. L'edificio è organizzato su un unico livello funzionale: il piano terra, dove sono espletate tutte le attività relative ai passeggeri e ai bagagli, sia in partenza che in arrivo. Al secondo livello, invece, sono presenti i servizi strumentali e le aree riservate agli operatori aeroportuali. Sul fronte land side, a nord, due porte scorrevoli ad apertura automatica, una per il lato partenze e l'altra per quello arrivi, consentono un comodo accesso all'aerostazione.
 
"Per rendere competitiva Lampedusa, - ha detto il presidente del Senato, Renato Schifani - il trasporto aereo è un fattore essenziale. E le condizioni necessarie sono quelle di assicurare continuità di collegamenti con un adeguato numero di voli, sia nella stagione estiva, turisticamente più rilevante, sia in quella invernale, per venire incontro alle giuste e reali esigenze dei residenti". 
 
Riguardo le difficoltà nei collegamenti aerei tra la penisola e la maggiore delle Pelagie che potrebbero sorgere nei prossimi mesi, Schifani ha detto: "Assicuro che vigilerò e mi attiverò per venire incontro alle richieste degli abitanti di Lampedusa. Mi impegnerò - ha concluso Schifani- affinché venga individuata una soluzione giusta e doverosa che restituisce serenità e benessere economico a questa piccola e bellissima terra e a chi ha scelto di vivere e lavorare qui". 
 
"Questo aeroporto – ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa, Giusy Nicolini - è un esempio di come lo Stato, quando vuole, sa fare le cose bene, con efficienza, in fretta. Mi auguro che questa opera non rimanga una cattedrale nel deserto. Come amministrazione comunale avrò il compito, pesante, di fare in modo che Lampedusa meriti questa grande infrastruttura adeguandola nelle strutture, nei servizi e mettendo in campo politiche di sviluppo turistico".
 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Studenti positivi al Covid 19, Miccichè chiude il "Politi" e Di Ventura il "Verga"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento