"Favoreggiamento dell'immigrazione", rinviati a giudizio due menfitani

Le vicende riguardano uno sbarco avvenuto nel 2017: i due avrebbero fornito supporto logistico

(foto ARCHIVIO)

Nuovi guai giudiziari per due menfitani. A raccontarlo è il Giornale di Sicilia.  Pietro Bono, di 65 anni, e Felice Montalbano, di 59 anni, già coinvolti nell'inchiesta “Skorpion Fish”, sono stati rinviati a giudizio per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Marsala insieme a quattro tunisini per uno sbarco clandestino lungo la costa tra Mazara e Campobello il 14 aprile 2017.

Gli imputati, dice ancora il Giornale di Sicilia, secondo l'accusa, avrebbe promosso e diretto l'ingresso illegale in territorio italiano di “un numero non precisato di cittadini extracomunitari privi di titolo di soggiorno” fornendo un supporto logistico in terra siciliana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento