rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Grotte

La causa di beatificazione di padre Vinti approda in commissione teologica

I teologi della Santa Sede inizieranno a discuterne a partire dal 5 maggio

La causa di beatificazione del servo di Dio di Grotte, padre Michele Arcangelo Vinti, approda in commissione teologica della Congregazione dei santi. La "positio super vita virtutibus et fama sanctitatis" del servo di Dio padre Michele Arcangelo Maria Vinti, nato e vissuto a Grotte, entrerà in commissione di studio (commissione composta da teologi della Santa Sede ) il 5 maggio.

Si tratta di un passaggio che il vasto popolo di devoti attendeva da tempo nella convinzione che l'approfondimento sulle virtù sante del servo di Dio porterà alla proclamazione della venerabilità, primo passo verso la santità. La notizia è stata divulgata da don Calogero Morgante, vice postulatore della causa di beatificazione di padre Vinti, durante una diretta social organizzata e condotta da Piero Castronovo. Sono numerosissime le grazie ricevute e testimoniate per intercessione di padre Vinti da devoti che hanno implorato in momenti di estremo bisogno l'aiuto del servo di Dio.  Padre Vinti visse il suo apostolato dedicandosi alla conversione delle anime, alla preghiera, al digiuno, all'esercizio della mortificazione fisica. Sono note le tante ore trascorse a confessare i fedeli forte della capacità di introspezione delle coscienze. La casa di padre Vinti è aperta il lunedì, dalle 10 alle 12, e il mercoledì dalle 16 alle 17.30. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La causa di beatificazione di padre Vinti approda in commissione teologica

AgrigentoNotizie è in caricamento