Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Licata, da "Sardasalata" al "Pizza world cup": Gianluca Graci protagonista

Nella due giorni di gare organizzate dai Folliero, una famiglia che da decenni ha letteralmente le "mani in pasta" nel mondo della pizza, Graci ha prima superato la fase eliminatoria e poi sfiorato il podio conquistando un quarto posto che inorgoglisce lui e i proprietari della pizzeria licatese

Il pizzaiolo di "Sardasalata Licata", Gianluca Graci ha sfiorato il podio al "Pizza World Cup" che si è concluso ieri sera al Palacavicchi di Roma, con un classico della tradizione culinaria locale, la pizza casereccia. La scelta coraggiosa di Graci di presentare una pizza dai sapori semplici ha premiato facendo entrare di diritto "SardaSalata" nel Gotha delle migliori pizzerie del momento.

 Nella due giorni di gare organizzate dai Folliero, una famiglia che da decenni ha letteralmente le "mani in pasta" nel mondo della pizza, Graci ha prima superato la fase eliminatoria e poi sfiorato il podio conquistando un quarto posto che inorgoglisce lui e i proprietari della pizzeria licatese. La pizza proposta da Graci era semplicissima, composta da una salsa di datterino preparato dalla cucina di "SardaSalata", datterino fresco, cacio cavallo ragusano Dop, alici di Sciacca, olive nere, origano di Favara, olio, aglio e basilico. 

Una scelta di semplicità che però ha impressionato i giudici (tra gli altri, il presidente dell'associazione pizzaioli napoletani) inebriati dagli odori che la pizza, appena sfornata, emanava. 

"Volevamo gareggiare con un piatto che raccontasse la nostra storia e le nostre radici - commenta il pizzaiolo licatese - abbiamo pensato che la Casereccia fosse proprio la pizza giusta per l'occasione».

«Si tratta di una pizza che sin da piccoli i nostri nonni ci hanno abituato a mangiare - dichiara uno dei titolari di "SardaSalata", Giuseppe Patti - era la protagonista delle scampagnate, delle grandi abbuffate alle feste comandate, al pomeriggio, quando l'impasto fatto al mattino veniva fatto lievitare a puntino sotto pesanti coperte di lana. Abbiamo voluto ricreare quei profumi e quei ricordi, e la giuria ci ha premiato». 

Dopo il settimo posto al campionato europeo di marzo, arriva un nuovo importante riconoscimento internazionale per il binomio Graci-SardaSalata, questa volta dall' "Unione pizzaioli tradizionali e ristoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licata, da "Sardasalata" al "Pizza world cup": Gianluca Graci protagonista

AgrigentoNotizie è in caricamento