Cronaca

Fiaccabrino nuovo presidente dell'Ordine degli architetti, Trapani: «Dimissioni per rispetto dei colleghi»

Pietro Fiaccabrino è il nuovo presidente del Consiglio dell'Ordine degli Architetti di Agrigento. Succede a Massimiliano Trapani, il quale spiega il perchè delle proprie dimissioni

Pietro Fiaccabrino è il nuovo presidente del Consiglio dell’Ordine degli architetti di Agrigento. Succede a Massimiliano Trapani «nell'ambito di un avvicendamento programmato», si legge in una nota.?
Fiaccabrino non è nuovo a questo ruolo, per lui si tratta del secondo mandato: ha già, infatti, ricoperto la carica dal 21 febbraio 2011 al 13 febbraio del 2012.

«La mia nomina giunge in un momento particolarmente difficile per la nostra categoria – ha detto il neo presidente Fiaccabrino - ora più che mai vessata da una situazione di crisi economica che ha praticamente immobilizzato l’attività lavorativa, mortificando profondamente la dignità di un importantissimo settore della società come quello dei liberi professionisti. Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Agrigento continuerà a lavorare muovendosi lungo il percorso già positivamente tracciato durante la precedente presidenza, allo scopo di restituire alla nostra figura professionale quel ruolo di motore sociale che ha svolto negli anni passati, e per contribuire al rilancio economico e culturale del territorio provinciale», ha concluso.

Appreso da organi di stampa la notizia divulgata circa "l'avvicendamento" alla Presidenza del Consiglio dell'Ordine degli architetti di Agrigento, Trapani ha però voluto «fornire una precisazione su un aspetto che ritengo essenziale - ha detto - proprio per la limpidezza che ha sempre contraddistinto il mio operato. Ho rassegnato le mie dimissioni non solo dalla Presidenza ma anche dal Consiglio dell'Ordine. E l'ho fatto per correttezza nei confronti dei 1500 colleghi che l'Ordine rappresenta. Mi sono sempre battuto in prima linea anche contro gli “abusi” della Pubblica amministrazione ed è bene che prima io chiarisca la mia posizione nella vicenda giudiziaria che mio malgrado mi vede coinvolto, affinché la mia azione non rischi di venire banalizzata magari perché artatamente tacciata di strumentalismo - ha aggiunto -.

Proprio per il profondo senso di rispetto che nutro nei confronti dell'Ordine, ho anche chiesto di essere sentito dal Consiglio di disciplina per fare luce sulla vicenda e raccontare la ma verità, in attesa che la magistratura giudicante ristabilisca la giustizia che, sono certo, verrà onorata dalla verità processuale che auspico. Così come auspico che il Consiglio dell'Ordine operi come fatto finora, a tutela dei colleghi, portando avanti politiche professionali che risollevino la categoria da una crisi che attanaglia il comparto: per questo faccio i miei migliori auguri di buon lavoro al presidente Fiaccabrino».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiaccabrino nuovo presidente dell'Ordine degli architetti, Trapani: «Dimissioni per rispetto dei colleghi»

AgrigentoNotizie è in caricamento