Una "giungla" nel cuore di Favara: il progetto Human Forest è realtà

La lungimiranza del duo Saieva - Bartoli ha portato nel entro storico il futuro. La mostra ha stregato tutti: anche gli addetti ai lavori

Il "cuore" del progetto

Favara torna ad essere un museo a cielo aperto. Questa volta, la cittadina dell’Agnello pasquale osa ancora di più. Si, perché, palazzo Miccichè è diventato una vera foresta aperta a tutti.

La lungimiranza del duo Saieva - Bartoli ha portato nel cuore del centro storico il futuro. La mostra dal nome “Human Forest”, ha stregato tutti: anche gli addetti ai lavori.  Una foresta, un luogo speciale ma anche un ambiente di incontro, tutto accade al palazzo Miccichè. 

Human Forest è un progetto curato da Analogique con Laps Architecture, in collaborazione con un team multidisciplinare (Morgana Orsetta Ghini, Michele Cannavó, Pierpaolo Zampieri, Lorenzo Nofroni, Alice Piciocchi, Luca Lagash, Marianna Guernieri, Manlio Speciale, Dario Panzica, ) in partnership con Piante Faro, RadicePura, Velux, SiMuA Palermo

Human Forest è un'iniziativa di “SI - South Italy Architecture Festival” progetto vincitore del bando “Festival dell’Architettura”, promosso dalla direzione generale creatività contemporanea del ministero per i Beni e le attività Culturali e per il Turismo. 

120476278_132928018553536_2765286976268073745_o-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento