Cane ferito abbandonato tra i rifiuti: viene salvato dai volontari

La catena stretta al collo era entrata in profondità nella carne, è stato individuato tra i cumuli di spazzatura

La cagnolona salvata, ribattezzata "Martina"

Era stata abbandonata tra i cumuli di rifiuti, come qualcosa che poteva essere gettato via. Ad individuarla tra le montagne di spazzatura è stata una volontaria che ha provveduto a portarla in salvo, consentendole di ricevere le cure da parte di un veterinario. E' questa, ad oggi, la triste storia di un cagnolona di "dogue de bordeaux", una razza molossoide rintracciata appunto in una discarica abusiva poco fuori Favara da alcuni volontari che hanno ribattezzato "Martina".

L'animale, di quattro, cinque anni, era in condizioni davvero tremende. Al collo presentava ancora una catena che era ormai penetrata in profondità nella pelle, segno dello sfregamento costante del metallo sulla carne, e presentava quelli che per chi l'ha trovata, la signora Rosanna Arnone, erano i segnali di uno sfruttamento costante per ottenere cuccioli da rivendere.

Ad un certo punto i "padroni" della cagnolona si sono accorti che questa aveva un tumore ed era affetta da lesmaniosi e hanno quindi deciso di buttarla via, abbandonandola al suo destino. Adesso sui social la volontaria chiede l'aiuto di tutti, ma in realtà non è l'unica segnalazione giunta per animali abbandonati, feriti o bisognosi di soccorso proprio a Favara. A lanciare l'allarme è ad esempio l'associazione "Aronne". "Favara, terra di nessuno - riportava un post  sui social - nelle ultime 12 ore i nostri volotnari hanno rintracciato un bulldog francese femmina con leishmaniosi in condizioni disperate, un gatto domestico con femore esposto, abbandonato al suo destino, una cucciola di 40 giorni e un cane anziano con ferite purganti e testicoli in necrosi. Cosa dobbiamo fare di fronte a tutto questo? Siamo 4, stanchi e disperati. Lo sforzo economico è notevole, la distribuzione è grande. Agli sproloqui di pochi millantatori, opponiamo la nostra tangibile disperazione. Sono tutti al sicuro, vi aggiorneremo sulle loro storie". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: boom di contagiati (+110) e 9 vittime in 48 ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento