rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Droga

"Spaccio di cocaina sotto l'egida di Cosa Nostra": chiesti 5 anni e 6 mesi per 39enne

Davide Dispensa avrebbe avuto un ruolo nel vasto traffico di droga sgominato con l'operazione "Nemesi"

Cinque anni e sei mesi di reclusione per Davide Dispensa, 39 anni, di Agrigento, finito lo scorso novembre agli arresti domiciliari (salvo poi essere rimesso in libertà dal tribunale del riesame) nell'ambito di una vasta operazione antidroga che ha consentito di smantellare un'organizzazione che gestiva lo spaccio nel quartiere Sperone di Palermo.

Sono stati chiesti dal pubblico ministero a conclusione della requisitoria: al magistrato ha replicato il difensore, l'avvocato Davide Casà che ha sostenuto l'estraneità di Dispensa al giro di droga.

La pena richiesta, peraltro, è ridotta di un terzo per effetto del giudizio abbreviato. Sotto accusa, in tutto, 55 persone. Due i canali di approvvigionamento degli stupefacenti, gestiti da tre indagati, con precedenti penali e ritenuti vicini a Cosa nostra, che sarebbero stati individuati dagli investigatori. Nel corso delle indagini che hanno portato all'operazione "Nemesi" è stato ricostruito l'organigramma dell'associazione, con un vertice che gestiva il rifornimento, le strategie di spaccio e raccoglieva i proventi dell'attività, da cui dipendevano tre distinte compagini criminali, ognuna con a capo una famiglia che organizzava autonomamente la propria "piazza di spaccio" e impartiva precise direttive ai propri pusher.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spaccio di cocaina sotto l'egida di Cosa Nostra": chiesti 5 anni e 6 mesi per 39enne

AgrigentoNotizie è in caricamento