rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca Raffadali

Focolaio fra scuola e famiglie, il sindaco chiude l'istituto "Galileo Galilei"

L'appello di Silvio Cuffaro: "Dobbiamo interrompere la linea di contagio, ma questo si può fare solo c'è la collaborazione di tutti. Non serve a niente interrompere le lezioni in presenza, se poi i ragazzi si incontrano nel pomeriggio"

"Un focolaio, iniziato ai primi di novembre, per la festa di Halloween, ci riporta ad una situazione pericolosa. Il focolaio ha avuto una crescita costante, ad oggi oltre 25 scolari della scuola media sono positivi al Covid e hanno coinvolto altri 20 componenti delle loro famiglie. Ad oggi siamo a circa 60 contagiati. Ho deciso di sospendere l’attività didattica in presenza per gli studenti della scuola Galileo Galilei fino al 4 dicembre. Dobbiamo interrompere la linea di contagio, ma questo si può fare solo c'è la collaborazione di tutti. Non serve a niente interrompere le lezioni in presenza, se poi i ragazzi si incontrano nel pomeriggio". Lo ha detto, ieri sera, il sindaco di Raffadali: Silvio Cuffaro che chiede ai genitori massima collaborazione.

"I genitori hanno una grande responsabilità, che non c'è stata fino ad ora - ha spiegato l'amministratore - . I bambini fino a 12 anni non si devono vaccinare, i genitori devono quindi evitare che i propri figli prendano il Covid e lo portino all'interno della famiglia. Mi danno notizia di feste di compleanno, dobbiamo cercare di evitare il peggio che è il lockdown. Stiamo facendo una vita quasi libera e dobbiamo continuare a farla. Serve vaccinarsi e chi ha meno di 12 anni devono evitare assembramenti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Focolaio fra scuola e famiglie, il sindaco chiude l'istituto "Galileo Galilei"

AgrigentoNotizie è in caricamento