menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'auto dei carabinieri

Un'auto dei carabinieri

Casteltermini, commemorato carabiniere "eroe" del Belice

Celebrazioni per Nicolò Cannella, morto mentre tentava di salvare le vittime del terremoto del Belice. Deposta una composizione floreale

E' stata celebrata a Casteltermini la ricorrenza del quarantanovesimo anniversario della scomparsa del carabiniere ausiliario Nicolò Cannella, medaglia d’Oro al Valor Civile “alla memoria”, morto "nell’adempimento del dovere a Gibellina, mentre prestava soccorso alle popolazioni della  Valle del Belice colpite dal devastante sisma".

Alle 10 al cimitero è stata deposta una composizione floreale sulla tomba del militare vittima del dovere, alla presenza dei familiari e delle autorità civili e militari provinciali. La presenza dei carabinieri in grande uniforme speciale e le note scandite dal trombettiere per il “Silenzio” hanno conferito ulteriore solennità al momento religioso, sugellato dalla benedizione impartita dal cappellano militare dell’Arma dei carabinieri, don Salvatore Falzone.

Alle 10.30 nella Chiesa Madre di Casteltermini, il cappellano militare, insieme all’Arciprete - don Giovanni Diliberto - ha celebrato una messa, alla quale hanno partecipato il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, colonnello Mario Mettifogo, i vertici delle altre forze dell’ordine provinciali, il sindaco di Casteltermini e altre autorità locali, civili e militari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento