Nel nome di Camilleri: Sellerio dona 438 libri alle scuole e alla biblioteca

Tra i testi vi sono tutte le opere del maestro empedoclino e una cinquantina di capolavori di vari autori che spaziano dalla letteratura alla saggistica

Il momento della consegna

La casa editrice Sellerio, la stessa che ha pubblicato per anni le opere di Andrea Camilleri ha donato oltre 400 libri alla comunità empedoclina: serviranno per la biblioteca comunale e per le scuole cittadine. A ritirare i libri c’erano Antonio Sellerio, il neoassessore alla Cultura Calogero Conigliaro promotore dell’iniziativa ed il sindaco Ida Carmina che ha voluto personalmente ringraziare il giovane editore.

“Questi libri sono per noi un dono importante – ha spiegato la prima cittadina Ida Carmina – nel ricordo di un grande della letteratura che con i suoi racconti ha fatto conoscere e vivere la nostra terra e l’umanità del nostro popolo. Vogliamo adesso lavorare e collaborare con tutti i soggetti interessati allo sviluppo della cultura e del turismo letterario che siano privati o pubblici per far conoscere i luoghi che furono tanto cari ad Andrea Camilleri spesso meno conosciuti di quelli che compaiono nelle fiction del Commissario Montalbano. Vogliamo adesso una svolta anche in questo senso, infatti la Vigàta descritta nei libri di Andrea Camilleri è chiaramente Porto Empedocle come dimostrato da più studi”.

Tra i libri vi sono tutte le opere di Camilleri della casa editrice palermitana e una cinquantina di capolavori di vari autori che spaziano dalla letteratura alla saggistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento