Santa Margherita Belice, al breve prenderà il via bonifica di discariche di amianto

In questi giorni inizieranno le bonifiche nelle località interessate da tale fenomeno tra cui quelle di Ficarazzi, Parco, Aquila, Lombardazzo, Rametta, Gulfotta e i "prestigiosi" ruderi di S. Vito, ricadenti tutti nel territorio comunale di Santa Margherita di Belice

Discarica di amianto nel "Vecchio centro"

Nell’ambito dei servizi di Polizia ambientale, il personale del distaccamento forestale di Santa Margherita di Belice ha segnalato in questi mesi agli enti preposti delle mini discariche abusive composte prevalentemente da amianto. Grazie ad un contributo di circa due milioni di euro, fanno sapere proprio dal locale Distaccamento comandanto dal commissario Pasquale Maggio, in questi giorni inizieranno le bonifiche nelle località interessate da tale fenomeno tra cui quelle di , ricadenti tutti nel territorio comunale di Santa Margherita di Belice.discarica-amianto-santa-margherita-belice

«La pericolosità di questo materiale è ben nota a tutti, tanto che da qualche decennio esso è stato completamente bandito dalla vendita. Purtroppo con la rapida diffusione avvenuta nel dopoguerra prima e successivamente nel periodo post terremoto del 1968  in cui vennero realizzate con questo pericoloso materiale la maggior parte delle unità abitative nella Valle del Belice, ha fatto di Santa Margherita di Belice una delle zone in Italia con il più alto tasso di mortalità causate dall’amianto - si legge in una nota -.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sottili fibre, se respirate, possono infatti restare all’interno dell’organismo anche per più di venti anni, provocando in molti casi gravi forme di tumore all’apparato respiratorio. Recentemente il Comune del Gattopardo ha iniziato con il locale distaccamento Forestale, un monitoraggio delle discariche presenti nella zona, al fine di bonificare tutte quelle aree in cui i cittadini hanno abbandonato incontrollatamente tutti i manufatti realizzati all’epoca con esso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento