Biblioteca Pirandello, maxi affitto per gli storici locali di via Imera

La Regione Siciliana spende 180mila euro annue per poter occupare la struttura, il contratto andrà a naturale scadenza nel 2020 e dovrà essere rinnovato

Foto d'archivio

Oltre 180mila euro l'anno per 1.476 metri quadrati in via Imera. Tanto spende la Regione Siciliana per l'affitto della struttura che ospita la Biblioteca Museo "Luigi Pirandello", costola "cittadina" della casa natale di contrada Caos.

Un costo importante, che il Dipartimento regionale riconosce, in due rate annue, ad un privato, una società immobilare di Agrigento chiamata Cisel Srl che attualmente gestisce il contratto di affitto che è stato firmato nel 2014 e scadrà nel 2020. Nel dettaglio la somma pattuita con il privato è di 147.606,64 euro, cui aggiungere 32.473,46  per iva al 22%, e rappresenta, nell'Isola, una delle voci di spesa più importanti anche in riferimento alle dimensioni della struttura.

Se l'importo è stato modificato al ribasso da norme adottate tra il 2014 e il 2015, qualunque revisione o discussione sulla possibilità di trasferimento in altra sede sembrano oggi davvero molto lontane da una realizzazione rapida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricerca: "Chi ha questo gruppo sanguigno è più protetto dal Covid"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento