Cantieri aperti al viadotto Akragas, Firetto: "Non è un capitolo chiuso"

Il sindaco non arretra, fissato un sopralluogo da parte dei tecnici Anas

Sono già partiti i lavori di manutenzione straordinaria dell'intero viadotto Akragas. Il cantiere sta interessando il secondo tratto, ovvero quello di 800 metri e attualmente percorribile con limitazioni di carico. A breve i lavori interesseranno anche il primo tratto, quello di 1.400 metri, finché sarà riaperto tutto alla viabilità parziale e infine completa. L'obiettivo si potrà raggiungere entro due anni. I lavori rientrano nell'accordo quadro che prevede un investimento di Anas pari a 30 milioni di euro per diversi interventi in territorio di Agrigento, tra cui il viadotto Akragas.

“Con l’apertura del cantiere – fa sapere il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto – non considero chiuso un capitolo, perché per me lo sarà quando tutto il viadotto sarà percorribile di nuovo”.

E' stato programmato per martedì della prossima settimana, ad Agrigento, un sopraluogo da parte dei vertici regionali dell'Anas. A convocare l'incontro è stato il sindaco, Firetto. Il sopralluogo con i vertici regionali Anas servirà per verificare lo stato di attuazione dei principali cantieri che interessano il territorio agrigentino. In particolare oggetto dell’incontro sarà lo stato di avanzamento del primo cantiere avviato sul viadotto Akragas e la tempistica per l'attivazione degli ulteriori interventi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sarà verificato inoltre lo stato dei lavori sul viadotto Petrusa e sulla galleria Spinasanta. I lavori hanno avuto inizio dal Viadotto Akragas II, secondo cronoprogramma - continua il sindaco -  ossia da un tratto che è percorribile con divieto di transito ai veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate; un tratto che scarica notevolmente la viabilità cittadina, perché collega via Dante allo stadio Esseneto e consente un rapida connessione tra la zona bassa e il centro città. Con un finanziamento di 35 mila euro, Anas garantirà la progettazione per il miglioramento della viabilità integrativa dalla Statale 115 ad Agrigento. Questa soluzione è frutto della pressione svolta dal Comune con i vertici dell'Anas e sin dai primi confronti era stata accolta positivamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento