Auto di una quarantenne in fiamme, avviate le indagini

L'utilitaria era posteggiata sul ciglio della strada quando all'improvviso - e per cause sulle quali, adesso, stanno indagando i carabinieri - è divampata la scintilla iniziale

foto archivio

Un'autovettura - una Fiat Sedici - è stata pesantemente danneggiata da un incendio tutto ancora da accertare e decifrare. E' accaduto, nella notte fra venerdì e ieri, in via Vittorio Emanuele, nei pressi della più nota via Bonfiglio, nel centro di Castrofilippo. L'utilitaria era posteggiata sul ciglio della strada quando all'improvviso - e per cause sulle quali, adesso, stanno indagando i carabinieri - è divampata la scintilla iniziale. Era mezzanotte e mezza quando i vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento - dove ha sede la sala operativa - raccoglievano l'Sos. A Castrofilippo si precipitavano, dunque, i pompieri del distaccamento di Canicattì. I vigili del fuoco sono rimasti al lavoro, in via Vittorio Emanuele, fino alle 3,30. Prima, idranti alla mano, hanno cercato di salvare il salvabile. Poi, assieme ai carabinieri della stazione di Castrofilippo - che sono coordinati dal comando compagnia di Canicattì - hanno effettuato il sopralluogo. Verifiche indispensabili per accertare la matrice dell'incendio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Fiat Sedici è risultata essere intestata - secondo quanto è stato ricostruito dai carabinieri, che si stanno appunto occupando delle indagini, - ad una quarantottenne di Naro. Accanto all'utilitaria, pompieri e militari dell'Arma non hanno trovato tracce di liquido infiammabile, né taniche o bottiglie sospette. Elementi indispensabili per parlare fin da subito di un rogo dalla matrice dolosa. Le cause dell'incendio che hanno pesantemente danneggiato l'autovettura della quarantottenne, ieri mattina, non apparivano, dunque, ancora chiare. Risultavano essere, anzi, in corso d'accertamento. Spetterà all'attività investigativa - che ieri, appunto, era ancora in fase embrionale - chiarire cosa abbia fatto divampare la scintilla. Nessuna ipotesi, ieri, veniva esclusa. Le indagini risultavano essere portate avanti su un fronte di trecentosessanta gradi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento