Cronaca Burgio

"Assistenza sanitaria insufficiente", chiesto all'Asp il potenziamento del presidio a Burgio

Il problema è stato sollevato dal gruppo consiliare "Coltiviamo le idee". Il servizio viene assicurato solo una volta alla settimana e, secondo i consiglieri comunali, non sarebbe sufficiente a soddisfare le esigenze della popolazione

Il presidio di assistenza sanitaria di Burgio svolge la propria attività per un solo giorno alla settimana ed è troppo poco per soddisfare le esigenze della popolazione.

A sollevare il problema è stato il gruppo consiliare “Coltiviamo le idee” che ha già incontrato il commissario straordinario dell’Asp di Agrigento Mario Zappia e il direttore del Distretto sanitario di Ribera Giuseppe Amico.

“Il servizio svolto finora - ha detto il consigliere Domenico Arrigo - non è sufficiente a coprire la popolazione di Burgio e dei paesi limitrofi. Abbiamo chiesto dunque di estendere a più giorni l’erogazione dei servizi.

Il commissario Zappia e il direttore Amico si sono dimostrati subito disponibili a risolvere la problematica evidenziando però che l’Asp non ha in pianta organica il personale per poter implementare il servizio. Per tale ragione abbiamo proposto al Sindaco, su iniziativa dei vertici dll’Asp, la stipula di una convenzione tra Comune di Burgio e Asp di Agrigento con la quale si potrà offrire ai cittadini almeno un’altra giornata di erogazione dei servizi al presidio di assistenza sanitaria di base di Burgio”.

Un incontro proficuo, come testimoniato dal capogruppo Vincenzo Galifi: “Ringraziamo Michele Catanzaro per l’interessamento  e rimaniamo ora in attesa della convocazione del Consiglio comunale per discutere la nostra proposta con l’auspicio che anche il sindaco Matinella si attivi per dare seguito alla nostra richiesta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Assistenza sanitaria insufficiente", chiesto all'Asp il potenziamento del presidio a Burgio

AgrigentoNotizie è in caricamento