Cronaca

Afferra per i capelli l'ex compagna che si rifugia in questura, arrestato agrigentino

La storia va avanti da più di un anno. La vittima, madre di due bambini, ha subito più volte lesioni e maltrattamenti dal padre dei suoi figli. Gesti che l'uomo avrebbe posto in essere dopo la fine della relazione tra i due

Un trentanovenne di Agrigento è stato arrestato dalla squadra mobile per maltrattamenti continuati ai danni dell'ex compagna. L'uomo è stato fermato nei locali della questura di Agrigento, dove la donna si era rifugiata dopo l’ennesima aggressione. Ed è stato proprio lì che i poliziotti della terza sezione della mobile, proprio quelli che stavano indagando su di lui per le lesioni provocate alla donna, lo hanno visto al culmine dell'ennesima aggressione e lo hanno arrestato in flagranza di reato. 

La storia va avanti da più di un anno. La vittima, madre di due bambini, ha subito più volte lesioni e maltrattamenti dal padre dei suoi figli. Gesti che l'uomo avrebbe posto in essere dopo la fine della relazione tra i due. Eppure, nonostante le varie denunce per minacce e violenze e nonostante il divieto di avvicinamento disposto dal giudice, l'uomo venerdì scorso ha deciso di attendere la donna all'uscita della scuola dei due figli per un ulteriore "chiarimento" che, i fatti lo hanno dimostrato, non avrebbe avuto i tratti di una serena discussione. 

L'uomo ha così inseguito l’ex compagna, ingiuriandola e minacciandola, ma la donna è riuscita a liberarsi dal trentanovenne che l’aveva anche afferrata per i capelli, e a raggiungere gli uffici della questura per chiedere aiuto. Proprio all’ingresso, dove i due ex compagni hanno iniziato a gridare, si trovavano però gli agenti della terza sezione della squadra mobile di Agrigento, già a conoscenza dei precedenti maltrattamenti subiti dalla donna. Ed è stato proprio a quel punto che i poliziotti, diretti da Giovanni Minardi e Vincenzo Di Piazza, hanno arrestato il 39enne agrigentino in flagranza di reato. 

In sede di convalida dell’arresto, il giudice del tribunale di Agrigento ha disposto la misura cautelare del divieto di avvicinamento nei confronti della sua ex compagna. Adesso si attende il giudizio direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afferra per i capelli l'ex compagna che si rifugia in questura, arrestato agrigentino

AgrigentoNotizie è in caricamento