Conto alla rovescia per l'apertura del canile di contrada Consolida

L'annuncio arriva dall'assessore alla Salute, Franco Miccichè. Giungono al termine i lavori di consolidamento iniziati un paio di anni fa

Randagi in un canile (foto d'archivio)

L'annuncio arriva dall'assessore alla Salute, Franco Miccichè: fra pochi giorni sarà aperto il rifugio per cani di contrada Consolida. Giungono, dunque, al termine i lavori di consolidamento iniziati un paio di anni fa, nonostante qualche ritardo per problemi tecnici.

"Adesso - ha detto l'assessore al Giornale di Sicilia - abbiamo la corrente elettrica negli uffici e nella sala operatoria, dove stiamo facendo qualche piccola modifica secondo le prescrizioni dei veterinari dell'Azienda sanitaria provinciale". A breve, dopo la stipula della convenzione con l'Asp, si potrà cominciare con la sterilizzazione gratuita dei randagi. 

Per trasformare il rifugio in canile, ci vogliono fondi che l'amministrazione sta cercando di recuperare dalle casse comunali. Il Comune, non potendo fornire in proprio i servizi previsti dalla legge per la tutela degli animali, si rivolge ai privati per accalappiamenti, microchippature, sterilizzazioni, vitto e alloggio dei randagi.

In questo senso, i risultati sul fronte della cattura sono in aumento: nel 2016 sono state effettuate 138 sterilizzazioni ed applicati 189 microchip, a fronte di 201 ingressi nel canile di Siculiana, struttura con cui il Comune di Agrigento ha stipulato una convenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento