Fogne dentro il porticciolo di Linosa, Mareamico lancia l'allarme

L'associazione ha inoltre chiesto all'Arpa, all'Asp e alla Procura di Agrigento di "accertare questi gravi fatti"

Le fogne che si riverserebbero oggi in mare

"E' incredibile che nel 2020 Linosa, piccola e splendida isola delle Pelagie, ancora non abbia un depuratore". A lanciare l'allarme è l'associazione Mareamico.

"Da sempre - dice una nota - tutte le fogne dell'isola arrivano direttamente in mare attraverso un canalone, senza alcuna depurazione. Ma se tutto ciò non bastasse, ultimamente, una parte di queste acque, arrivano pure dentro il porticciolo turistico, costringendo i pescatori ed i turisti a convivere con questa emergenza sanitaria. Invece di spendere milioni di euro per finanziare progetti di look assolutamente inutili e discutibili - continua la nota - sarebbe molto più proficuo costruire un depuratore, ed evitare di continuare a scaricare in mare le fogne non depurate".

L'associazione ha inoltre chiesto all'Arpa, all'Asp e alla Procura di Agrigento di "accertare questi gravi fatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento