Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Artefice di una "primavera" culturale e protagonista di tante battaglie: è morta Giusi Carreca

Fu storica figura del Pci: era il 1975 quando si candidò al consiglio comunale e cardine del movimento delle donne

Protagonista di tante battaglie, pioniera anche nel mondo dello spettacolo, artefice di quella che fu la "primavera culturale" agrigentina. E' venuta a mancare oggi Giusi Carreca, storica figura del Pci: era il 1975 quando si candidò al consiglio comunale di Agrigento, cardine del movimento delle donne. 

La vicinanza e l'esperienza con Michele Guardi, Enzo Di Pisa, Pippo Flora misero in luce le sue qualità creative ed artistiche. Ha diretto la commissione femminile della federazione di Agrigento, è stata anche consigliere provinciale, sempre presente negli organismi di direzione politica. "L'esperienza più bella è stata quella nel movimento delle donne, quando lei come responsabile femminile del Pci, io come responsabile dell'Udi e Caterina Santamaria, come Cgil, abbiamo rappresentato insieme a tante compagne, compagni e giovani, - ha ricordato Ester Vedova - un segnale di cambiamento che faceva sperare un futuro diverso anche per questa nostra terra. E' stata una protagonista forte, coraggiosa, lo ha dimostrato anche per come hai affrontato la malattia fino all'ultimo momento. Voglio ricordarla - ha scritto Ester Vedova - nelle ultime bellissime interpretazioni teatrali in cui, pur provata nel corpo, ha dato voce ad indimenticabili personaggi femminili nella meraviglia del sorgere dell'alba nella Valle dei templi di Agrigento". 

"Oggi, abbiamo perso un’amica, una sorella, una compagna di tante battaglie. Nulla, in questo momento, può attenuare il nostro dolore. La perdita di una persona cara sconvolge la nostra mente, i nostri quotidiani comportamenti. Non trovare più al proprio fianco una delle persone più oneste e intelligenti tra quelle conosciute è una perdita che difficilmente potrà essere colmata", dice invece in una nota Maurizio Masone, del circolo culturale 'Pasolini' che la Carreca contribuì a fondare "convinta che - conclude - per sconfiggere le forze conservatrici e la mafia ci fosse bisogno di più cultura".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artefice di una "primavera" culturale e protagonista di tante battaglie: è morta Giusi Carreca

AgrigentoNotizie è in caricamento