Maltrattamenti in famiglia, furto e ricettazione: denunciato

La polizia è intervenuta in via Garibaldi perché il trentunenne avrebbe aggredito e picchiato la moglie, poi la scoperta di una targa risultata rubata e un collegamento elettrico abusivo

Una pattuglia della polizia di Stato

Gli agenti sono intervenuti - in una traversa di via Garibaldi ad Agrigento - dove era stato segnalato che un uomo, un trentunenne, aveva aggredito e picchiato la moglie. I poliziotti della sezione "Volanti" hanno denunciato, alla Procura, l'uomo. Dovrà rispondere dell'ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia.

Effettuando una perquisizione domiciliare, a casa appunto del trentunenne, gli agenti ci hanno messo poco a ritrovare la targa di autovettura. Targa che è risultata essere stata rubata. M. F. dovrà pertanto rispondere anche dell'ipotesi di reato di ricettazione. E sempre durante i controlli in quella residenza, i poliziotti delle Volanti hanno accertato che il trentunenne avrebbe creato un collegamento abusivo, portando la corrente dell'illuminazione pubblica a casa propria. Ed è dunque scattata la terza denuncia, per furto aggravato.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • L'incidente mortale di Ravanusa, veglie di preghiera per Federica

  • Pizzo sullo stipendio, dipendente in aula: "Restituivamo i soldi per non essere licenziate"

  • L'assalto in banca con bottino record, il giudice boccia la versione degli indagati: due in cella e uno ai domiciliari

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento