rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Accoltellato a morte mentre difendeva la madre: l'assassino resterà in carcere

Il giovane era intervenuto per salvare la madre, ma è deceduto prima di arrivare in ospedale a causa delle ferite riportate

Resterà in carcere Pietro Randazzo, l'uomo autore dell'omicidio ai danni di Luca Pisciotto, il giovane agrigentino ucciso in Belgio dall'ex compagno della madre. A stabilirlo è la Camera di consiglio di Liegi che ha confermato l'arresto per il trentenne.

L'omicidio è avvenuto la settimana scorsa a Jupille. Secondo le ricostruzioni fin qui trapelate, Randazzo, che aveva da poco terminato una relazione con la madre di Luca, avrebbe tentato di strangolare la donna. Il giovane sarebbe intervenuto ed è stato accoltellato.

Il ventenne è morto prima di arrivare in ospedale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato a morte mentre difendeva la madre: l'assassino resterà in carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento