Bloccata a Valencia arriva l'ok dal consolato, Giulia può tornare a casa

Dei balordi le avevano rubato il portafogli con i documenti. La studentessa riberese dopo una vera e propria odissea è pronta a riabbracciare i suoi cari

Giulia Indelicato davanti il Consolato

Ha appena chiuso le valige e domani salirà su un aereo che la porterà dritta in Sicilia. Giulia Indelicato, agrigentina che pochi giorni fa ha subito un furto che le è costato più caro del previsto. La ragazza, che si trovava a Valencia per via di un Erasmus, è la protagonista di una grande disavventura.

Denuncia alla mano, Giulia, si è vista sbattere in faccia le porte di una rinomata compagnia aerea. Si, perchè, per salire a bordo di un aereo, agli addetti ai lavori, non è bastata la denuncia ed un file pdf con la carta di identità, occorreva un Visto.

Documento che, però, il Consolato non è riuscito a fornire in tempo. “Sono tutti irreperibili – aveva fatto sapere la madre della ragazza ad AgrigentoNotizie - non riusciamo a rintracciare nessuno. E' paradossale".

Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

Dopo diverse peripezie burocratiche, Giulia Indelicato ed il padre potranno tornare a casa E’ bastato un timbro sulla denuncia fatta alla polizia spagnola per non avere ostacoli. Timbro, dunque, fatto dal consolato italiano. L’ufficio, chiamato ripetutamente dalla famiglia, era chiuso per via di una festività e quindi nessun impiegato era disponibile. Tre giorni di odissee e negazioni che avevano gettato nello sconforto la famiglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giulia, domani, tornerà a casa e potrà riabbracciare la madre ed il fratello. Un dai e vai burocratico che ha causato non pochi problemi. La compagnia aerea ha scelto di fare volare gratuitamente la ragazza. Nessuno sconto, invece, per il padre obbligato a riacquistare il biglietto.  La burocrazia aveva bloccato Giulia in Spagna, una disavventura che, certamente, la ragazza non dimenticherà mai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento