menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una motovedetta della Guardia costiera impegnata nei controlli di Ferragosto

Una motovedetta della Guardia costiera impegnata nei controlli di Ferragosto

Arriva la Guardia costiera, campeggiatori abusivi scappano

I militari della capitaneria di porto di Porto Empedocle hanno sequestrato ben 30 tende abbandonate sulla spiaggia da chi le aveva installate abusivamente

Arriva la guardia costiera ed i campeggiatori abusivi scappano, abbandonando le tende sulla spiaggia.

E’ accaduto nei due giorni di ferragosto sulla costa agrigentina. I militari, che hanno monitorato l’intero litorale utilizzando anche un aereo, hanno sequestrato ben 30 tende abbandonate sull’arenile “verosimilmente da vacanzieri – scrive la capitaneria di porto di Porto Empedocle - datisi alla fuga alla vista dei militari”.

“Nell’ambito dei controlli disposti dalla Prefettura di Agrigento per impedire che le spiagge venissero occupate da numerosi campeggiatori con tende e gazebi, soprattutto la notte di ferragosto, molteplici sono state – si legge nel comunicato stampa - le verifiche effettuate dai militari della Guardia Costiera, in collaborazione con gli uomini del commissariato di Porto Empedocle, del comando stazione carabinieri di Porto Empedocle e Realmonte, della tenenza della guardia di finanza di Porto Empedocle, della polizia provinciale, della polizia municipale di Porto Empedocle e di quella di Realmonte, e di numerose associazioni di volontariato e di Protezione civile”.

“Nell’intero territorio del Compartimento Marittimo di Porto Empedocle, comprensivo anche degli uffici circondariali marittimi di Sciacca, Licata e Lampedusa nel periodo 12-15 agosto sono stati impiegati a turno circa 100 militari, 10 tra motovedette e gommoni e 10 autovetture che hanno pattugliato l’intero territorio di competenza secondo il metodo delle ispezioni congiunte mare-terra al fine di rendere più efficace ed efficiente l’attività di controllo”. “A questi si sono aggiunti anche i 30 controlli in materia di security effettuati alla partenza dei traghetti e degli aliscafi impegnati nella tratta Porto Empedocle – Isole Pelagie”. “In particolare sono state contestate 30 infrazioni al codice del diporto e alla vigente ordinanza balneare – conclude la guardia costiera - ad altrettanti conduttori di unità da diporto che navigavano e/o sostavano sotto costa all’interno della fascia di mare riservata alla balneazione, in particolare nelle zone di Punta Bianca, Zingarello, Lido Rossello e Torre Salsa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento