"Porto il cane a fare i bisogni", "corro da mia madre": quelle bugie che costano care, 45 denunce in 2 giorni

I carabinieri, nel giro di poche ore, hanno pizzicato quanti si rivelano insensibili ad appelli e richiami per contenere i contagi da Coronavirus

E’ stato trovato chi, a suo dire, stava semplicemente portando a spasso il proprio cane affinché facesse i bisogni. Ma padrone e cane erano ad un chilometro circa di distanza dalla loro abitazione. C’è stato chi ha provato a giustificarsi dicendo (la scusa non è risultata essere neanche particolarmente nuova) d’essere uscito “per prendere una boccata d’aria”; chi doveva correre in farmacia e chi, invece, s’apprestava a far visita all’anziana madre. Sono stati ben 45 in appena 48 ore – e il dato è decisamente allarmante – gli agrigentini denunciati, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L’ipotesi di reato contestata, per tutti, è di inosservanza al provvedimento d’autorità.

A zonzo senza alcuna autorizzazione, più di 50 le denunce di polizia e carabinieri

A “pizzicare” ben 45 agrigentini insensibili al rischio contagio – che hanno corso e fatto correre ai propri cari – sono stati i carabinieri della compagnia di Agrigento. Tutti sono stati controllati fra le strade della città dei Templi e dei paesi immediatamente limitrofi. A nulla sono valsi, naturalmente, i tentativi di spiegazione e giustificazione addotti da quanti sono stati deferiti.

Troppi agrigentini a zonzo per la città: scatta il rastrellamento anti-Coronavirus dei carabinieri

Gli stessi carabinieri, dopo l’iniziale tour de force che è partito subito dopo la firma dei decreti della presidenza del Consiglio dei ministri per contenere il contagio da Coronavirus, sono rimasti increduli nel continuare a vedere così tanta gente, fra automobilisti e pedoni, che continua ad essere sorpresa per strada. Denunce alla Procura sono state formalizzate anche dalla polizia di Stato. A Licata, ad esempio, i poliziotti del locale commissariato hanno denunciato tre persone nel giro di neanche ventiquattro ore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, i poliziotti presidiano la città: controllate più di mille auto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • "Calci, pugni e coltellate a due immigrati": uno ridotto in fin di vita, arrestati 4 ragazzini

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento