Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

"Siamo usciti per prendere una boccata d'aria": automobilisti pizzicati sulla statale e denunciati

I poliziotti della Stradale hanno controllato più utilitarie piene di gente e hanno acquisito anche diverse autocertificazioni che verranno vagliate nelle prossime ore

(foto ARCHIVIO)

“Siamo usciti per prendere una boccata d’aria. E’ da giorni che siamo reclusi, prendiamo solo una boccata d’aria e rientriamo”. Queste, grosso modo, le frasi – spudorati tentativi di giustificazione – che i poliziotti della Stradale di Agrigento si sono sentiti ripetere, ieri, dagli automobilisti che hanno pizzicato lungo le principali strade statali: la 115 e la 640 soprattutto e lungo il viale Falcone-Borsellino di San Leone.

IL VIDEO. Coronavirus, una domenica irreale: gli agrigentini rispettano le regole, San Leone è vuota

In giro, “per prendere un po’ d’aria”, ieri mattina soprattutto, c’erano macchine piene di persone. Cinque le denunce formalizzate, dalla polizia Stradale, alla Procura della Repubblica da parte degli agenti. Ma tante, anzi tantissime, sono state le autocertificazioni acquisite. Dichiarazioni che verranno, naturalmente, vagliate nelle prossime ore. E non è escluso che possano scattare nuove, ulteriori, denunce per inosservanza al provvedimento d’autorità. Ma ad effettuare i controlli – veri e propri rastrellamenti – ieri c’erano anche i carabinieri e gli agenti della polizia municipale. Il viale Delle Dune e il lungomare di San Leone, nel pomeriggio, apparivano irriconoscibili: deserti, quasi spettrali.

A zonzo senza alcuna autorizzazione, più di 50 le denunce di polizia e carabinieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Siamo usciti per prendere una boccata d'aria": automobilisti pizzicati sulla statale e denunciati

AgrigentoNotizie è in caricamento