Santa Elisabetta, è plebiscito di Mimmo Gueli che resta sindaco

Le operazioni di spoglio sono cominciate in ritardo e sono andate avanti lentamente. Lo stacco fra i due candidati è stato di ben 354 voti

Il sindaco durante la proclamazione di stamattina

Mimmo Gueli resta sindaco di Santa Elisabetta. Ha ottenuto 960 preferenze, mentre la sua lista "Il bene comune - Gueli sindaco" ha conquistato 1.049 preferenze: pari al 67,68 per cento. Con questi dati, l'uscente Domenico Gueli è, di fatto, riuscito a schiacciare l'altro candidato alla poltrona di sindaco: Gaetano Catalano che ha ottenuto 606 preferenze. La lista elettorale che lo supportava, "Uniti per Santa Elisabetta - Catalano sindaco" ha avuto, invece, 501 voti.  

Elezioni, confermato ogni pronostico: ecco tutti i nuovi sindaci

Le operazioni di spoglio sono cominciate in ritardo e sono andate avanti, nonostante Santa Elisabetta sia un piccolo Comune, lentamente. Alla fine, però, appunto, l'uscente Mimmo Gueli si è imposto con il 61,30 dei consensi. Lo stacco fra i due candidati a sindaco è stato di ben 354 voti: la percentuale di preferenze di Catalano è stata, infatti, del 38,70 per cento. Le schede ritenute nulle sono state ben 38, zero invece quelle bianche e 10 quelle contestate. Ben 48, pertanto, i voti ritenuti non validi.

Ecco gli eletti e i voti dei candidati al consiglio comunale 

"Questa riconferma è il frutto di 5 anni di lavoro intenso ed è il riconoscimento di quanto fatto da una intera squadra - spiega Gueli - che ha operato nell'interesse della città anche oltre i confini comunali, con impegno diretto e proficuo ad esempio all'Ati o nel distretto socio sanitario. Vincere un'elezione ed essere contestualmente riconfermato come sindaco uscente - aggiunge - è sicuramente una cosa che ha un doppio valore, perché signfica che i cittadini hanno riconosciuto l'impegno messo nell'accogliere le tante richieste che arrivano dal territorio". Gueli inoltre apre ad un "dialogo con l'opposizione" per quanto non rinunci ad evidenziare che quella appena trascorsa sia stata una campagna elettorale aspra "più nei toni che nei contenuti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento