menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continua la guerra elettorale tra Pdl e Mpa, Di Mauro: "Ecco i nomi dei loro candidati"

Il partito di Alfano aveva minacciato di fare i nomi dei soggetti, coinvolti nelle liste del Mpa, provenienti dal mondo della Sanità. Il leader del Mpa agrigentino contrattacca

A poche ore dalla chiusura della campagna elettorale, il duello tra Pdl e Mpa non accenna ad allentare. A sferrare il colpo pericoloso è stavolta Roberto Di Mauro, leader del Mpa ad Agrigento.

“Se nel mondo sanitario quello che il Pdl porta a conoscenza corrispondesse a verità, si potrebbe pensare che Salvatore Iacolino, Enzo Fontana e Giuseppe Marinello, siano solo sporadici esempi di quella pratica consuetudinaria che il mondo sanitario ha consentito loro di ricoprire posti di governo”, attacca il deputato regionale in difesa del partito di Raffaele Lombardo, accusato di ricoprire posti di potere ai vertici degli enti sanitari siciliani e di aver "reclutato" persone vicino alle Asp per potenziale le liste elettorali.

Il partito di Alfano aveva minacciato di fare i nomi dei soggetti, coinvolti nelle liste del Mpa,  provenienti dal mondo della Sanità. La cosa poi sfuma e il Pdl convoca una conferenza stampa a Palermo per portare la questione su un piano regionale, più che provinciale. Ma stavolta è il Mpa a fare i nomi. “Se scandagliamo - si legge nella nota stampa del Mpa - la lista Pdl agrigentina delle elezioni amministrative, ecco alcuni dei candidati strettamente legati al mondo sanitario. I nomi? Gerardo Alongi, responsabile unità semplice Hospice - trapasso sofferenza presso l’Ospedale di Agrigento; Margherita Licata, medico; Consuelo Reale, referente noto istituto convenzionato Asp; Alfonso Mirotta, autista Asp; Giuseppe Candioto, medico specialista poliambulatoriale. Questi solo alcuni degli esempi più lampanti di quello che il Pdl non dice: la sanità viene clientelarmente usata dal partito di Alfano. Iacolino infatti non si è mai dimesso dall'incarico all'Asp 6 di Palermo. Ed Enzo Fontana è per caso lo stesso primario del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Agrigento".

Da una parte il governo regionale di Lombardo, che anche se prossimo alle dimissioni in contesto di campagna elettorale non si dà per vinto; dall'altro il Pdl, che all'opposizione di quel governo, è guidato da un segretario nazionale agrigentino. Continuerà ancora questa controffensiva tra partiti e poteri?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento